fbpx

Reggina-Bari, le pagelle di StrettoWeb: Gasparetto “Gigante buono”, Denis viene da un altro mondo

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggina-Bari, le pagelle degli amaranto – Si è appena concluso il big match del Granillo tra la prima e la seconda in classifica del girone C

Reggina-Bari, le pagelle degli amaranto – Una beffa. Sì, per come arrivata. Ma state tranquilli, questa Reggina è viva. Gli amaranto pareggiano nel big match del girone C ma meritavano ampiamente la vittoria. Schiacciato, per ampi tratti del match, un Bari praticamente confusionario, quasi nullo potremmo dire senza esagerare. E che ha trovato il gol del pari nell’unica vera e propria conclusione del match. Di seguito le pagelle degli amaranto da parte della nostra redazione.

Reggina-Bari 1-1 tra le proteste, maxi rissa in campo alla fine della partita [FOTO]

Guarna 6 – Vorremmo mettere s.v., ma vabbé…

Loiacono 6.5 – Ormai è una delle certezze di questa squadra. Ordinato, preciso, attento e concentrato, sa sempre cosa fare e quando farlo.

Gasparetto 7 – Chissà quante volte avrà pensato: “Grazie ai miei genitori per avermi fatto così alto”. Di testa sono tutte sue. Il GIGANTE BUONO.

Rossi 6.5 – Rossi di rabbia. Sono gli attaccanti avversari quando lo vedono passare. Chiusura provvidenziale nella ripresa.

Blondett 6.5 – “Manny Tuttofare” per i più piccoli, “Edo Tuttofare” per i più grandi. Dove lo metti, lui sta. E sa fare tutto. Oggi fa grandi cose sulla fascia.

Bianchi 6.5 – “Sono tornato!”, esclamava Amauri in una celebre pubblicità. Lui si chiama Bianchi, ma fa lo stesso.

De Rose 7 – Come si può fare a meno di questo calciatore? Imprescindibile.

Rolando 7 – “Rolando furioso”. Già, furioso, come la furia con cui ara quella fascia e mette in mezzo quel pallone. Un bijoux.

Sounas 6.5 – Mercoledì non fu particolarmente brillante, ma oggi è tornato quello di sempre. “Mo ce ripigliamm’ tutt’ chell che è ‘o nuost” . Mezzo voto in meno per il fallo (in quella zona di campo forse non c’era bisogno) da cui scaturisce il gol del pari.

Corazza 6 – Neanche oggi l’impegno è mancato, come da inizio stagione praticamente. Diciamo che, se prima “approfittava” del lavoro operaio dei compagni, adesso è lui “l’operaio”. Scala di grado.

Denis 8 – Non dite che non ve l’avevamo detto. Qualche giorno fa scrivemmo che è in uno stato di forma straripante e che poteva essere l’arma in più. Et voilà, ecco Germàn.

61′ – Reginaldo 6 – Anche oggi entra benissimo.

84′ Bellomo s.v.

84′ – Nielsen s.v.

90′ – Liotti s.v.