fbpx

Paola Sabella è il nuovo segretario generale della Camera di Commercio: “Messina è come un grande gioiello, ma messo in cassaforte”

sabella e blandina

Stamattina la conferenza di presentazione al Palazzo camerale di Messina. Il presidente Blandina ha tracciato il bilancio di due anni di governance. Sabella subentra ad Alfio Pagliaro

“Un bilancio certamente positivo, con numerose iniziative intraprese, finalizzate allo sviluppo dell’economia e dell’occupazione”.

Così il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina, nell’analizzare i due anni trascorsi dall’insediamento della nuova governance da lui guidata e nel presentare, durante la conferenza stampa svoltasi questa mattina al Palazzo camerale, il nuovo segretario generale dell’Ente, Paola Sabella.

Abbiamo restituito centralità all’Ente, in primis per quel che concerne il rapporto con le altre istituzioni, in quanto espressione del mondo produttivo e del lavoro – prosegue Blandina – e abbiamo consolidato il legame con le associazioni di categoria e con il territorio, individuando i “driver” dai quali partire per programmare un concreto rilancio della nostra provincia: portualità, turismo, internazionalizzazione. Con il nuovo segretario generale proseguiremo la strada intrapresa, dando continuità a quanto svolto sino a questo momento con Alfio Pagliaro, che ha diretto la struttura negli ultimi 4 anni”.

“La Camera di commercio di Messina è un ente storico, importantissimo – dichiara il segretario generale, Paola Sabella che investe un territorio di 108 comuni con tante eccellenze da valorizzare. Darò attuazione alla visione strategica dell’Ente e della sua amministrazione, portando avanti gli obiettivi già posti in essere in questi due anni di mandato: la rivoluzione culturale digitale, essenziale per creare occupazione; l’orientamento alla formazione e al lavoro, intensificando le relazioni con il mondo della scuola e l’Università; il turismo; la semplificazione amministrativa e la sburocratizzazione, per venire sempre più incontro alle esigenze delle imprese; l’elaborazione di progetti strategici, integrati e caratterizzanti l’identità del territorio; l’internazionalizzazione, a supporto delle piccole e medie imprese”.

E, sempre nell’ottica del sostegno al mondo imprenditoriale, Paola Sabella ha annunciato l’istituzione, entro il mese di agosto, dell’Organismo di composizione delle crisi d’impresa (OCRI). “Messina è come un grande gioiello, ma messo in cassaforte – aggiunge il segretario generale – che merita di essere valorizzato pienamente. Scriveva Goethe: “E’ in Sicilia che si trova la chiave di tutto”.

Presente alla conferenza stampa anche l’ex segretario generale, Alfio Pagliaro:Lascio una Camera di commercio con un personale che, nonostante l’esiguità numerica, sa perfettamente far fronte ai servizi e che ha saputo portare avanti progetti di notevole rilevanza. Un personale conscio di far parte di una squadra finalizzata a migliorare sempre più la qualità, a vantaggio dell’utenza”.

A presenziare anche i componenti di Giunta Cettina Scaffidi Militone, Rossella Natoli, Vito Siracusa, Carmelo Picciotto, Tonino Genovese e il consigliere camerale Luigi Spignolo.

Già segretario generale dell’Ente camerale di Chieti e di Crotone, dove ha ricoperto anche l’incarico di Conservatore del Registro delle imprese, Paola Sabella, abruzzese d’origine, dirigerà la struttura per i prossimi 4 anni.