fbpx

Messina, Atm: stipendi da pagare a data da destinarsi

atm messina

“Il sindaco di Messina si era fatto garante dei lavoratori, ma dopo innumerevoli errori dell’amministrazione i creditori bussano inevitabilmente alle porte di un’azienda, che si è voluta dichiarare in liquidazione per motivazioni politiche”

In Atm si naviga a vista, sulla pelle dei lavoratori“. È quanto affermano Filt Cgil, Uiltrasporti e Cub Trasporti in merito al pagamento degli stipendi dei dipendenti Atm.
In una nota i commissari liquidatori annunciano che lo stipendio di dicembre sarà pagato ai lavoratori dopo giorno 27 gennaio – continuano Filt Cgil UIltrasporti e Cub Trasporti– quindi a data ancora da destinarsi mentre in prefettura lo scorso 17 dicembre convocati sulle procedure di sciopero presero impegni ben diversi. È chiaro che si naviga a vista sulla pelle dei lavoratori e che gli errori marchiani di un piano di liquidazione inevitabilmente bocciato dal Consiglio Comunale hanno generato un corto circuito pericoloso tra liquidazione coatta annunciata e creditori alle porte. Tocca al sindaco uscire fuori dal vicolo cieco in cui ha messo l’ATM e farsi garante , oggi si può dire , del pagamento degli stipendi quale diritto dei lavoratori. Il sindaco di Messina si era fatto garante dei lavoratori ma dopo innumerevoli errori dell’amministrazione i creditori bussano inevitabilmente alle porte di un’azienda che si è voluta dichiarare in liquidazione per motivazioni politiche”- concludono i sindacati.