fbpx

Incarico a docente coinvolto nello scandalo Concorsopoli a Catania, M5S: “Assurdo, lo si revochi subito”

M5S: “Questi soldi potrebbero essere dirottati in premi per le tesi di laurea nella facoltà di storia moderna etnea. Sarebbe un segnale distensivo e di risarcimento nei riguardi degli studenti più meritevoli e di rilancio dell’università di Catania”

“Apprendiamo che il presidente della Regione, Nello Musumeci, avrebbe affidato un incarico da 12mila euro per studiare i moti europei del 1820 a Giuseppe  Barone, il docente coinvolto nello scandalo Concorsopoli all’università di Catania. Ci sembra decisione quanto mai inopportuna, specie se ciò avviene mentre ci sono studenti che non hanno borse di studio ed alloggi. Musumeci sia più cauto in futuro nella scelta delle persone a cui affidare incarichi, intanto subito revochi quello a Barone”.

Lo affermano le deputate M5S all’’Ars Schillaci, Ciancio, Marano e Foti.

Questi soldi – aggiungono le deputate – potrebbero essere dirottati in premi per le tesi di laurea nella facoltà di storia moderna etnea. Sarebbe un segnale distensivo e di risarcimento nei riguardi degli studenti più meritevoli e di rilancio dell’università di Catania, pesantemente danneggiata da uno scandalo che, al netto di quanto valuteranno i giudici nelle sedi opportune, sarà difficilmente cancellabile”.