fbpx

Giornalisti: Mauri, ‘centro coordinamento miglior risposta a intimidazioni’

Roma, 10 gen. (Adnkronos) – “Questa mattina è tornato a riunirsi il Centro di Coordinamento per le attività di monitoraggio, analisi e scambio di informazione sugli atti intimidatori nei confronti dei giornalisti. Una scelta importante e non scontata, visto che il Coordinamento, istituito nel 2017, non si era mai riunito con il Ministro Salvini”. Lo dice il vice ministro dell’Interno Matteo Mauri.
‘Da parte del Governo – prosegue Mauri – si tratta della migliore risposta possibile alle intimidazioni e alle minacce, anche in questi giorni, rivolte ai professionisti del mondo dell’informazione. Vogliamo dare un segnale chiaro per proteggere l’incolumità dei giornalisti e per difendere la libertà di stampa, elemento essenziale della nostra democrazia. Già lo scorso 13 dicembre a Torre Annunziata, in occasione della cittadinanza onoraria a Giancarlo Siani, avevo confermato al Presidente della Fnsi Beppe Giulietti l’attenzione e l’impegno del del Ministro Lamorgese nella tutela degli operatori dell’informazione”.
‘Con la riunione di oggi, che rappresenta un primo concreto passo per contrastare violenze e intimidazioni contro i giornalisti, – conclude il Vice Ministro – dimostriamo che le istituzioni ci sono e non si voltano dall’altra parte”.