Disservizi Trenitalia, scatta l’interrogazione all’Ars: “Garantire i servizi ai pendolari che si spostano da e per Messina”

Il neocapogruppo Lega Catalfamo si fa portavoce dei disagi dei pendolari di Messina e presenta un’interrogazione all’assessore Falcone

Dopo la raccolta firme dei pendolari che chiedevano il rientro del treno regionale Messina – Sant’Agata di Militello alla fascia oraria delle 15, l’On. Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars per la Lega, ha depositato una interrogazione a risposta scritta rivolta all’Assessore Regionale ai Trasporti Marco Falcone e indirettamente ai vertici di Trenitalia. La stessa interrogazione porta la firma dell’On. Marianna Caronia (Lega).
Nell’atto parlamentare si chiede al governo regionale di approfondire la questione e di rilevare le istanze legittime dei pendolari della provincia messinese che chiedono semplicemente che il treno in questione, spostato inspiegabilmente dalle 15 alle 16.30, venga ripristinato all’orario utile per i pendolari. Alla stessa interrogazione lo scrivente chiede la possibilità che venga ripristinata la fermata alla stazione di Gliaca di Piraino che consentirebbe alle comunità limitrofe di non doversi spostare, visto i cattivi collegamenti stradali, verso la stazione di Patti.
“Il servizio va potenziato nel senso che vanno ascoltate le esigenze legittime dei pendolari che pagano e che creano in quell’ora un flusso e un indotto notevole, anche nell’interesse di Ferrovie – dichiara il deputato barcellonese – molte poi sono le fermate soppresse ma non si capisce perché non si debba tener conto delle difficoltà di collegamento stradale tra i vari comprensori. Ritengo Gliaca una stazione ferroviaria ancora utile, anche solo per una o più fermate, per i tanti pendolari che si spostano da e verso Messina.”

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE