Categoria: News Adn

Davos: PwC, cresce tra Ceo convinzione che cambiamento climatico è anche opportunità

Roma, 20 gen. (Adnkronos) – I Ceo esprimono un crescente apprezzamento circa i vantaggi derivanti dalle iniziative volte a ridurre le emissioni di anidride carbonica. In dieci anni è raddoppiato il numero dei Ceo che si dichiara ‘fortemente d’accordo” sul fatto che investire in iniziative per contrastare il cambiamento climatico possa accrescere il vantaggio reputazionale (30% nel 2020 rispetto al 16% nel 2010) e il 25% dei Ceo ritiene che tali iniziative possano offrire nuove opportunità alla propria impresa in termini di prodotti e servizi rispetto al 13% del 2010. E’ quanto emerge dalla 23a ricerca condotta da PwC su circa 1.600 Ceo in 83 paesi del mondo e presentata oggi all’incontro annuale del ‘World Economic Forum’ di Davos (Svizzera).
Se gli Usa e il Regno Unito hanno mantenuto invariata la loro opinione, nel 2010 soltanto il 2% dei Ceo in Cina riteneva il cambiamento climatico una leva per nuove opportunità, nel 2020 questa percentuale è salita al 47%.
I Ceo italiani registrano sul tema dei cambiamenti climatici un livello di preoccupazione inferiore (52%), il secondo più basso dopo la Cina (45%) e lontanissimo dal tasso della Germania (78%). Inoltre, solo il 43% dei Ceo italiani interpellati dichiara di aver stimato i potenziali rischi fisici derivanti da futuri eventi climatici (contro una media globale del 57%) e questo dato potrebbe almeno in parte spiegare il minor livello di preoccupazione in Italia rispetto al resto del mondo.