Calabria: faceva pascolare il gregge in un terreno privato, deferito titolare di un’Azienda Agricola

carabinieri forestali gregge

Calabria: l’identificazione degli animali, resa possibile anche grazie al supporto del Servizio Veterinario, consentiva di accertare la proprietà dell’intero gregge, consentendo ai militari di deferire all’A.G., in stato di libertà

Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Spilinga, allertati dalla centrale operativa della Compagnia di Tropea, a seguito di numerose segnalazioni giunte nei giorni scorsi, relative all’introduzione abusiva di animali su fondi privati e conseguente pascolo abusivo, si portavano nel comune di Drapia, Fraz. Caria, localita’ “Sambuco”, ove accertavano l’effettiva presenza di un gregge di ovini che stabulava in un terreno privato. Il proprietario del terreno, presente sul posto, sporgeva immediata denuncia e, contestualmente, i militari provvedevano a rilevare i marchi auricolari applicati su alcuni dei capi presenti in loco. L’identificazione degli animali, resa possibile anche grazie al supporto del Servizio Veterinario, consentiva di accertare la proprietà dell’intero gregge, consentendo ai militari di deferire all’A.G., in stato di libertà, tale C. N. da Zungri, titolare di Azienda Agricola, per i reati di introduzione o abbandono di animali in fondo altrui, pascolo abusivo e danneggiamento.

La tutela del territorio e dell’ambiente rimane un obiettivo primario dei Carabinieri Forestali, anche grazie alla collaborazione dei cittadini, che possono segnalare presunti illeciti al numero di emergenza ambientale 1515.