Il ds del Venezia Lupo: “Reggina sorpresa ma non troppo, in B può dire la sua. Avevamo fatto un pensierino per Rolando…”

fabio lupo LaPresse/Cafaro Gerardo

Il ds del Venezia Fabio Lupo, ospite telefonico di ‘Buongiorno Reggina’, ha parlato degli amaranto e di Rolando, su cui aveva fatto un pensierino

E’ l’attuale direttore sportivo del Venezia, conosce molto bene Rolando e la Serie B. Fabio Lupo è stato ospite telefonico di ‘Buongiorno Reggina’, svelando anche un retroscena di mercato riguardo proprio all’esterno amaranto ospite in studio. Poi, parlando di cadetteria, ha elogiato le caratteristiche della rosa di Toscano spiegando come potrebbe fare molto bene eventualmente il prossimo anno. Queste le sue parole.

“Avevamo fatto un pensierino per Rolando, calciatore di categoria superiore, poi le dinamiche di mercato ci hanno dirottato un attimino su qualche altro giocatore e la Reggina è stata brava ad approfittarne”

“Mi aspettavo che la Reggina fosse protagonista, come dimostrano le basi già gettate lo scorso gennaio, ma forse questo eccessivo distacco dalle inseguitrici è una sorpresa. Per merito degli amaranto e per demerito di qualche avversaria. Può comunque mantenere questo passo qui. Bari? Forse c’era qualche dubbio nel confermare Cornacchini in estate, serviva il coraggio di ringraziare e cambiare. Ora c’è un allenatore importante e che conosce la categoria. I pugliesi diranno la loro sul mercato”.

“La Serie B di quest’anno? Campionato molto bello ed equilibrato. Ci sono allenatori come Dionisi e Zanetti che provengono da categorie inferiori ma emergenti. Cercano tutte di giocare a calcio, chi col gruppo e con l’organizzazione di gioco, chi con la forza dei singoli. Arrivare in cadetteria con un buon organico, con qualche ritocco e buon entusiasmo, può aiutare a far bene anche in categoria superiore. E’ la Reggina, in tal senso, è tra queste”.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE