fbpx

Trenitalia: al via Verona Airlink, nuovo servizio treno- bus per l’aeroporto

Verona, 11 dic. (Adnkronos) – Verona Airlink è la nuova soluzione treno+bus che collega direttamente l’aeroporto internazionale di Verona Valerio Catullo alla stazione di Verona Porta Nuova e all’intera rete ferroviaria. Rientra nel progetto nazionale di intermodalità che mira ad agevolare l’interscambio ferro/gomma e facilitare l’accesso ai servizi attraverso l’acquisto di un unico biglietto. Il servizio, già operativo, è stato presentato oggi a Verona da Elisa De Berti, Assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Regione del Veneto, Tiziano Baggio, Direttore Regionale Trenitalia Veneto, e Stefano Zaninelli Direttore Generale ATV. Presenti il Sindaco di Verona Federico Sboarina e il Vice sindaco e Assessore Lavori pubblici e Infrastrutture, Viabilità e Traffico, Rapporti col Consiglio Luca Zanotto.
Con il Verona Airlink è più facile ‘volare” fino all’aeroporto, comodamente e senza lo stress da traffico o parcheggio. Dalla stazione un comodo bus attende i viaggiatori per portarli direttamente al Catullo, in soli 15 minuti. Il servizio offre 96 navette tutti i giorni, una ogni 20 minuti, 48 dalla stazione di Verona all’aeroporto, dalle 5.15 alle 22.50 e 48 per il percorso inverso, dalle 5.35 alle 23.10). Le fermate del bus, facilmente individuabile dalla livrea ‘Verona Airlink”, sono a pochi metri dall’ingresso dell’aeroporto e nel piazzale antistante la stazione. Tutti i servizi bus e treno sono equipaggiati con posti dedicati alle persone a mobilità ridotta.
‘Verona ‘ sottolinea l’Assessore regionale Elisa De Berti – è uno dei poli turistici più importanti d’Italia e questo nuovo servizio costituisce un passo avanti significativo verso una mobilità fluida, semplice, costante nelle 24 ore. Una soluzione intermodale moderna, che agevola l’interscambio ferro/gomma e fa da precursore a quello che sarà il biglietto unico. Il tutto, non solo per collegare la Stazione di Porta Nuova all’Aeroporto Catullo, ma anche, sempre con la soluzione treno più bus, aree salienti della città come gli ospedali di Borgo Roma e Borgo Trento, Castel d’Azzano e Veronafiere. Ci si sposterà con molta più facilità, con i principali nodi logistici veronesi, Porta Nuova e il Catullo, connessi con il resto del tessuto urbano cittadino. Verona è città vocata alla modernità, e non c’è nulla di più moderno di una mobilità interconnessa e intermodale. Ringrazio il Comune di Verona che, con ATV, ha creduto alla possibilità di fare squadra con la Regione e Trenitalia. Risultato raggiunto. Lavorare in squadra paga”.