fbpx

Sud: Conte, ‘divario con Nord danno per Paese, investiamo nel Mezzogiorno’

Roma, 10 dic. (Adnkronos) – “Ovviamente una particolare attenzione agli investimenti dobbiamo dedicarla al Mezzogiorno, che ha visto ampliare il suo divario di crescita e occupazione rispetto alla media europea e al Centro-Nord italiano. L’ampliamento di questi divari danneggia non solo il Sud ma tutta l’Italia, soprattutto in un contesto di difficoltà del commercio globale che penalizza anche le zone più dinamiche del Paese: non dobbiamo dimenticare che la domanda interna del Sud attiva circa il 14% del PIL del Centro-Nord. Ecco perché ritengo un pilastro fondamentale di questa strategia per il rilancio degli investimenti il Piano strutturale di interventi per il Sud, che il ministro Provenzano sta elaborando e che presenterà prossimamente”. Lo ha detto, a quanto si apprende, il premier Giuseppe Conte al tavolo con i sindacati sugli investimenti pubblici e il Meridione, in corso a Palazzo Chigi.
Conte ha poi ricordato le misure all’interno del Piano ‘già presenti nella legge di bilancio”, con riferimento a Quota 34 ‘per il riequilibrio territoriale degli investimenti pubblici”, al Fondo per le infrastrutture sociali e ai contributi destinati ai Comuni del Sud. Sul fronte degli incentivi, Conte ha fatto riferimento al fondo ‘Cresci al Sud’, e all’ampliamento della platea dei beneficiari di ‘Resto al Sud’. ‘Altre misure saranno ricomprese nel nostro piano strutturale destinato ad essere realizzato nei prossimi anni”, ha poi assicurato.