fbpx

Sicurezza: Palermo, stazioni carabinieri potenziate e un accorpamento

Palermo, 17 dic. (Adnkronos) – Cambio di sede per il commissariato Oreto-Stazione, il potenziamento di 12 stazione dei carabinieri e l’accorpamento della Stazione di Santa Cristina di Gela a quella di Piana degli Albanesi. Sono alcuni dei provvedimenti previsti dal piano dei presidi delle forze di polizia per l’anno 2020 per la città metropolitana di Palermo, adottato questa mattina dal Comitato nazionale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica presieduto dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Il piano lascia sostanzialmente immutato il numero di presidi nella città metropolitana, prevedendo delle rimodulazioni sul piano amministrativo e di organico.
Per quanto riguarda la polizia, il progetto ha evidenziato “l’opportunità” di accorpare funzioni amministrative in capo ad alcuni uffici in modo da snellire i presidi confinanti e consentire a questi ultimi di garantire maggiori servizi di controllo del territorio e più incisive attività di polizia giudiziaria. In particolare, la sede del commissariato Oreto-Stazione viene spostata in un immobile più funzionale della città metropolitana di Palermo. Sono invece già state attuate con provvedimento del questore il passaggio di competenze amministrative dal commissariato Brancaccio al commissariato di Bagheria per quel che riguarda i Comuni di Villabate e Misilmeri e l’assorbimento delle competenze amministrative del commissariato Libertà al commissariato Politeama, rinominato ‘Centro’.
Il piano del Viminale prevede anche il potenziamento di 12 stazioni dell’Arma dei carabinieri e la contrazione organica di 15, oltre all’accorpamento della Stazione di Santa Cristina di Gela a quella di Piana degli Albanesi. Al vaglio l’istituzione di un gruppo a Termini Imerese. Rimane invece immutata la dislocazione sul territorio della città metropolitana dei reparti della Guardia di finanza.