Sicula Leonzio-Reggina, il presidente Leonardi realista e deluso: “Domani giocheremo in trasferta, non mi vergogno a dirlo”

sicula leonzio leonardi

Deluso, realista ed arrabbiato il presidente della Sicula Leonzio, che domani affronta la Reggina: le sue parole in conferenza

Domani la sua Sicula Leonzio incontra la prima della classe, la squadra imbattuta, con il miglior attacco e la miglior difesa. Ma soprattutto con un seguito di 1000 tifosi ad invadere lo stadio. La Reggina, praticamente, gioca in casa. Lo sa bene il presidente dei siciliani Leonardi, che ha tenuto quest’oggi una conferenza stampa per rispondere alle critiche dell’ambiente nei confronti di una squadra che si trova in penultima posizione ma che alla vigilia partiva con ben altre aspettative.

Tra i vari temi trattati dal patron della compagine di Lentini, c’è appunto anche quello relativo alla sfida di domani. “Abbiamo 380 abbonati – ha detto – e abbiamo venduto 72 biglietti. Da Reggio verranno invece in più di 1000. Domani giocheremo in trasferta, non mi vergogno a dirlo. Anzi, mi fa piacere, li invidio. La partita? Mente libera e senza paura, anche se sulla carta non c’è storia. La Reggina è l’unica squadra in Italia a non aver perso una partita”.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE