fbpx

Sicilia: rinnovo concessioni marittime, Legambiente fa ricorso a Cdm

Palermo, 13 dic. (Adnkronos) – Legambiente Sicilia ha presentato una memoria al Consiglio dei ministri ed alla Commissione europea per chiedere l’impugnativa della legge approvata dall’Ars alcuni giorni fa con cui vengono prorogate tutte le concessioni demaniali marittime sino al 2033. “L’aspetto più grave dal punto di vista ambientale – spiega l’associazione – è che si prorogano automaticamente migliaia di concessioni senza una nuova istruttoria progettuale di merito, ben sapendo che centinaia di concessioni sono state rilasciate negli anni precedenti senza le verifiche oggi imposte dalle nuove normative in materia di aree di interesse naturalistico e di valutazione ambientale. E tutto ciò in assenza di qualunque pianificazione e senza i piani d’uso del demanio marittimo che si sarebbero dovuti redigere ai sensi di una legge regionale del 2005”.
“Non possiamo accettare un atto illegittimo ‘ afferma il presidente di Legambiente Sicilia Gianfranco Zanna – Ciò che è stato fatto all’Ars è solo un atto di propaganda che andrà sicuramente a sbattere contro l’impugnativa del Consiglio dei ministri in quanto non rispetta le normative che si applicano nel resto d’Italia ed in Europa. Le spiagge sono un bene comune e non bisogna privatizzarle, cosa che è stata fatta e che si continua a fare”.