fbpx

Sicilia: M5S, ‘legge zone franche montane boccata d’ossigerno per Comuni’

Palermo, 17 dic. (Adnkronos) – “La legge-voto sulle zone franche montane potrà dare una boccata di ossigeno a quei Comuni montani che hanno subito forti dinamiche sociali come lo spopolamento dei territori e che vivono una situazione di evidente svantaggio. Il parlamento siciliano reclama dallo Stato un’azione legislativa perché questi Comuni ottengano l’esenzione di alcuni tributi per chi assume nuovo personale nelle imprese, la riduzione dell’Imu per le nuove attività nei locali sfitti, l’esonero da contributi a scalare per le attività e le imprese che si insediano e che resistono, l’Iva agevolata, le agevolazioni per le startup”. Così il M5S all’Ars commenta l’ok al ddl voto sulle zone franche montane.
Il testo prevede agevolazioni per i Comuni con meno di 15 mila abitanti il cui territorio ricada, per almeno il 50 per cento, a una quota di almeno 500 metri sul livello del mare e dove si sia verificato un fenomeno censito di spopolamento. “La legge sulle zone franche montane -aggiunge il Movimento- nasce in maniera assolutamente trasversale ed è un segno di accoglimento nei riguardi dei sindaci e di condivisione politica tra tutti i colleghi deputati”.