fbpx

Rifiuti: in Lombardia aumentano (+2,8%), ma sale a 70,8% la differenziata

Milano, 17 dic. (Adnkronos) – In Lombardia si producono più rifiuti ma aumenta anche la percentuale di raccolta differenziata. Nel 2018 è salita al 70,8% dal 69,7% dell’anno prima (+1,6%), corrispondenti a 3.409.356 tonnellate di rifiuti raccolti separatamente: solo Veneto e Trentino-Alto Adige fanno meglio a livello nazionale, rispettivamente con il 73,8% e il 72,5%, mentre il dato medio nazionale è 58,1%.
I dati aggiornati dell’Arpa Lombardia sui rifiuti evidenziano un aumento del 2,8% rispetto al 2017 per la produzione totale di rifiuti urbani, con 4.816.332 tonnellate, ma l’incremento è di poco superiore a quello registrato a livello nazionale (+2,2%, dati Ispra) ed è in linea con il valore medio del Nord Italia (+2,7%).
La produzione pro-capite ha raggiunto i 478,7 chili per abitante, in aumento del 2,6%, inferiore sia al dato medio nazionale (499,7 chili) sia a quello delle regioni del Nord (517 chili). A livello provinciale spicca, come sempre, la provincia di Mantova, seconda in Italia con l’87,1% di Raccolta differenziata e altre cinque province superano la soglia del 75%.