fbpx

Regionali, Rita De Lorenzo candidata con Carlo Tansi: “necessità di cambiare radicalmente la Calabria”

Regionali, Rita De Lorenzo: “la mia candidatura a Consigliere Regionale con Carlo Tansi Presidente nasce dall’evidente necessità di cambiare radicalmente la Calabria e dalla piena condivisione del suo programma politico”

“La mia candidatura a Consigliere Regionale con Carlo Tansi Presidente nasce dall’evidente necessità di cambiare radicalmente la Calabria e dalla piena condivisione del suo programma politico. La Calabria è una delle regioni più affascinanti, ricca di bellezze naturali, artistiche e paesaggistiche. Il simbolo che rappresenta il movimento è lo scrigno contenente tali ricchezze: Tesoro Calabria”, è quanto afferma Rita De Lorenzo.La Calabria è all’ultimo posto in classifica nell’istruzione, nei trasporti, nella sanità, nella qualità della vita, nella tutela dell’ambiente, nella sicurezza del territorio; la burocrazia non funziona. E’ giunta quindi l’ora del cambiamento. Vogliamo restituire ai Calabresi i diritti negati attraverso un programma di governo essenziale ma realizzabile e sostenibile, mirato a perseguire obiettivi concreti in tempi certi. Il problema della Calabria non è stata la mancanza di programmi o di idee, ma cinquant’anni di regionalismo segnati da programmi fantasmagorici poco attinenti alle inclinazioni della nostra Terra, o da programmi magari efficaci, ma solo proclamati e mai attuati per incapacità amministrativa e politica. Sono fermamente convinta che lo sviluppo della Calabria deve passare attraverso tutte le risorse che si trovano all’interno dello scrigno “Tesoro Calabria”: il mare, l’agricoltura, la pastorizia, la cultura, il turismo, i trasporti e tantissime altre cose che dovranno essere difese, valorizzate e incentivate anche mediante l’innovazione tecnologica, così da arginare “la fuga” dei nostri ragazzi e delle menti più eccellenti che questa Regione ha visto, molti spesso, andar via. La Calabria ha grande potenzialità manifestata dal suo popolo, forte e tenace, capace di esprimersi al meglio in ogni occasione e, soprattutto, in quelle contano.

Mi impegno –prorita de lorenzosegue– una volta consigliere, di mettere a disposizione tutte le mie competenze, per la sicurezza del territorio. Ritengo che sia importante attivare tutte quelle azioni necessarie per la prevenzione e la riduzione dei rischi (sismico, di frane, di esondazione, ecc.). Ancora, ritengo opportuno, diffondere nella popolazione, partendo dalle scuole e dai bambini, la cultura della legalità, della sicurezza e della prevenzione dei rischi. Ai Calabresi spostarsi costa di più, in termini economici e qualitativi: arrivare da una città calabrese a Roma costa il doppio che arrivarvi da Milano o dal Veneto. I tempi di percorrenza lungo la tratta ferroviaria jonica sono fino a 3 volte superiori rispetto alle tratte presenti in pianura padana: qui circolano treni con la stessa tecnologia di 80 anni fa (!). La riqualificazione del territorio, riguarderà la messa in sicurezza della rete viaria (a partire dalla S.S. 106), il rischio sismico, la mobilità, il monitoraggio statico e dinamico degli edifici rilevanti e strategici e quello dei ponti, il rischio di frane e di esondazione, la prevenzione e lo spegnimento degli incendi boschivi, la prevenzione e il risanamento dei fenomeni di dissesto idrogeologico. Altri punti del programma che mi stanno molto a cuore sono, l’aeroporto Tito Minniti di Reggio Calabria che svolge un ruolo importante per il sistema di mobilità di tutta l’area metropolitana dello Stretto; il suo sviluppo potrebbe assumere un ruolo fondamentale nel favorire la nascita di nuove attività imprenditoriali che sono necessari per l’incremento dei livello occupazionali, sia delle attività direttamente interessate alla mobilita, sia di tutte le attività produttive che potrebbero nascere nell’area dello stretto; il diritto allo studio, il diritto all’acqua pubblica, il diritto al lavoro, il diritto a fare impresa, diritto ad una terra e ad un mare puliti.

Il mio impegno sarà totale per dare finalmente concretezza al diritto alla salute che in Calabria è storicamente negato e da anni sottratto alle competenze del Governo Regionale e demandato a commissari che malgrado i “pieni poteri” non hanno ottenuto risultati apprezzabili. Questo nonostante l’istituzione dell’articolo V, che permetteva a chi aveva il potere, di fare della buona sanità. La sanità si deve interessare delle necessità dei pazienti che obiettivamente vivono in un territorio che ha anche delle caratteristiche geografiche particolari, garantendo a pieno il loro diritto alla salute, battendosi per una sanità pubblica, gratuita, efficiente e di qualità. Il cambiamento della nostra Calabria è possibile; siamo noi a deciderlo: servono amore per la propria terra ed onesta. Per questo sono necessarie poche cose: forza, coraggio e soprattutto libertà di voto. Come diceva Giovanni Falcone : il cambiamento si fa dentro la cabina elettorale con la matita in mano. Quella matita più forte di qualsiasi arma”, conclude.

Rita A. De Lorenzo, Architetto, Candidata alla Regione Calabria nella Lista “Tesoro Calabria” con Carlo Tansi Presidente è nata a Reggio Calabria 11/01/1976; svolge attività di ricerca nel campo della disgnostica e della riabilitazione strutturale i cui risultati sono documentati da diverse pubblicazioni scientifiche nazionali ed internzionali. E’ in possesso di due master di secondo livello in: “ Consulente Tecnico in Ambito Giudiziario” e “Valorizzazione dei Beni Architettonici Ambientali”. Esperta di Urbanistica e di Vulnerabilità sismica degli edifici. Svolge attività libero-professionale sia per privati che per Enti pubblici.