fbpx

Regionali Calabria, PD: “Centrosinistra unito con Callipo, per rinnovamento e legalità”

callipo Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Regionali Calabria, il PD: “Trasparenza, legalità e competenza sono le tre leve da cui passa il rilancio della Calabria”. Zingaretti: “Il centrosinistra mette a disposizione di Callipo una squadra competitiva”

Il Partito democratico è pronto ad affrontare la sfida per contendere la Calabria al sovranismo populista della Lega. Siamo in campo con liste pulite, innovative con competenze ed esperienze che rappresentano a pieno i territori”. A dirlo è il responsabile Mezzogiorno della segreteria nazionale del Partito democratico Nicola Oddati nel giorno di presentazione delle liste. “Abbiamo fatto scelte difficili ma necessarie per raccogliere la sfida del rinnovamento – spiega Oddati – e del cambiamento in cui abbiamo creduto in questi mesi e che riteniamo assolutamente necessario per questa regione. Siamo soddisfatti del lavoro svolto perché c’è un centrosinistra unito, che non ha fatto compromessi e che crede fortemente nel messaggio che in queste settimane ha iniziato a lanciare il candidato governatore Pippo Callipo. Trasparenza, legalità e competenza – conclude l’esponente dem – sono le tre leve da cui passa il rilancio della Calabria”.

Zingaretti: “Tutti al lavoro per la rivoluzione dolce indicata da Callipo”

Il centrosinistra mette a disposizione di Callipo in Calabria una squadra competitiva, di rinnovamento, competenza e novità che contribuirà a rafforzare l’impegno per cambiare tutto e per contrastare la destra sovranista e populista che utilizza il mezzogiorno per la propaganda. Tutti al lavoro per quella rivoluzione dolce indicata da Callipo al servizio di una terra meravigliosa e piena di energie che merita rispetto, una classe dirigente consapevole delle sfide del futuro e non provocazioni finalizzate solo alla campagna elettorale”. Così in una nota il segretario del Pd Nicola Zingaretti.

Censore rinuncia alla candidatura: “atto di grande generosità”

“Ringraziamo Bruno Censore per il gesto di grande generosità compiuto con la rinuncia alla candidatura nella lista del Partito Democratico. È un atto che interpreta pienamente  la linea di rinnovamento e di cambiamento che stiamo tracciando, che aderisce pienamente alla richiesta di anteporre la Calabria, l’interesse generale a quello del singolo“. Lo dichiarano il commissario regionale del Partito Democratico della Calabria Stefano Graziano e il responsabile Mezzogiorno della segreteria nazionale Nicola Oddati. “In futuro non mancheranno occasioni per valorizzare la sua esperienza di dirigente di partito“, concludono.