fbpx
ALLARME TSUNAMI
MAREMOTO NEL MEDITERRANEO DOPO TERREMOTO 7.0 NELL'EGEO
"ALLARME ROSSO" DELL'INGV. LA DIRETTA SU www.meteoweb.eu

Regionali Calabria, il Centro/Destra si spacca in due. Occhiuto: “resto in campo, al via la raccolta firme”

Regionali Calabria, il Centro/Destra si spacca in due. Occhiuto: “al mio progetto avevano, tra gli altri, aderito Forza Italia e l’Udc, ma io adesso resto in campo comunque”

Regionali Calabria– Non molla Mario Occhiuto anzi va avanti organizzando la raccolta firme in vista delle elezioni regionali. Dopo la rottura con Jole Santelli, numero due al comune di Cosenza, che sarà molto probabilmente la candidata di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega, il primo cittadino rompe gli indugi e prosegue la corsa verso il 26 gennaio. “Sono in campo, già da tempo, con un progetto inclusivo, aperto ai movimenti e alle forze civiche”. E’ quanto afferma all’AGI, Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza. “Al mio progetto avevano, tra gli altri, aderito Forza Italia e l’Udc, ma io adesso resto in campo comunque – dice Occhiuto – con la mia proposta politica, incentrata sui temi della rivoluzione ecologica, un’azione di sistema sugli investimenti produttivi, la valorizzazione delle risorse locali con un orientamento creativo, che faccia funzionare le cose. Io sono stato investito della candidatura per il lavoro di concretezza fatto nella città di Cosenza – sottolinea Occhiuto – oggi riconosciuto anche a livello nazionale. Gia’ da tempo lavoravamo alla composizione delle liste e adesso siamo partiti con la raccolta delle firme. Non sarebbe accettabile che io mi ritirassi per un diktat di forze politiche nazionali, – conclude Mario Occhiuto – è un’azione di prevaricazione che io non posso davvero accettare”.

Regionali Calabria, Occhiuto: “Santelli è stata utilizzata contro di me”

Mario Occhiuto è deluso da Jole Santelli che sarà molto probabilmente la candidata di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega per le elezioni regionali in Calabria: “sono rimasto stranito dalla sua candidatura. Credo che lei sia stata utilizzata contro di me, non mi aspettavo che arrivasse fino a questo. Da due anni a questa parte ha partecipato a tutte le mie iniziative, sempre in prima fila. Pensavo quantomeno che mi informasse e chiedesse di volersi candidare”.