fbpx

Regionali Calabria, il Centro/Destra si spacca. Occhiuto si candida contro Jole Santelli: “mi ha tradito”

Regionali Calabria, Mario Occhiuto si candida a governatore contro Jole Santelli: “per più due anni ha condiviso il mio progetto e ha sostenuto che sarei stato l’unica speranza. Non c’è limite al tradimento”

Regionali Calabria- Colpo di scena nel Centro/Destra. Mario Occhiuto rompe gli indugi e si candida alle prossime regionali in Calabria. Durissime le sue parole contro Santelli: “sono stato trattato molto male da Jole non mi aveva neanche avvisato che avrebbe potuto sostituirsi a me. Anzi, subito dopo la sua designazione mi ha telefonato per dirmi che potevo considerarmi libero. Devo ammettere – prosegue– invece che Berlusconi mi ha difeso sinceramente e tantissimo e credeva in me. Lo stimo e l’ho sempre ammirato. Alla fine ha dovuto scegliere tra me e la Lega e ha scelto la Lega”. “E pensare – aggiunge – che per più due anni ha condiviso il mio progetto e ha sostenuto che sarei stato l’unica speranza. Non c’è limite al tradimento e ne sto verificando l’amarezza osservando i comportamenti di tanti che erano intorno a me. Ora Jole cosa farà, proporrà il mio programma?”, conclude.

Regionali Calabria: Occhiuto si candida contro Santelli, al momento tre le liste a sostegno

Al momento tre le liste che sosterranno Mario Occhiuto alle prossime regionali in Calabria in contrapposizione a Jole Santelli, suo vicesindaco a Cosenza, che si è dimessa a inizio dicembre. La coordinatrice regionale del partito di Berlusconi è la candidata governatore per Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega.

Regionali Calabria, il fratello Roberto: “inaccettabile il veto della Lega. Pronto a lasciare Forza Italia”

“Se mio fratello Mario si candida in Calabria alla presidenza della Regione con proprie liste, come io auspico, per ragioni di coerenza lascerò Forza Italia”. E’ quanto afferma all’Adnkronos, Roberto Occhiuto, vice presidente vicario del gruppo Forza Italia alla Camera. “E’ inaccettabile -prosegue- che la Lega abbia posto un veto pretestuoso su mio fratello e un altro veto, senza alcun pretesto, su di me”. “Voglio chiarire che Berlusconi con me e mio fratello è sempre stato leale e corretto, inappuntabile. Non ho nulla da rimproverare né ai suoi collaboratori né agli altri dirigenti del partito, ma quello che è successo in Calabria dimostra che le scelte riguardanti Forza Italia, oggi, purtroppo, le fa la Lega”, conclude.

Elezioni Regionali Calabria: ecco il quadro dei candidati, incognita Oliverio e Occhiuto. Santelli: “ringrazio i leader del Centro/Destra” [DETTAGLI]