fbpx

Reggina, Taibi: “sarò soddisfatto quando torneremo in Serie A. Toscano? Non ho più parole per descriverlo”

Massimo Taibi Reggina

Il presidente Gallo suona la carica ed i tifosi sognano. La Reggina sta nettamente dominando il campionato di Serie C ed il patron calabrese inizia già a pensare al futuro. “Ha ragione il presidente. Chi non se la sente, si può anche fare da parte”, esordisce Massimo Taibi alle colonne de ‘La Gazzetta del Sud’. Il ds amaranto può ritenersi soddisfatto dell’andamento della squadra e traccia un primo feedback stagionale: “una piazza come questa merita di stare in altre categorie. Mi dichiarerò appagato quando, come uomo e dirigente, solo quando torneremo nell’olimpo del calcio. Bilancio stagionale? Direi positivo. Merito del mister Toscano, per il suo eccellente lavoro non ci sono più aggettivi”.

Una valutazione anche per lo sciopero indetto dalla Lega di Serie C: “avrei preferito giocare, ma non si può fare finta di nulla. Ci stiamo fermando per giusta causa. Negli ultimi dieci anni circa cento società di Lega Pro sono sparite. Il trand va invertito”.

Poi su Denis e Reginaldo, che rappresentano la sua rivincita nel ruolo di direttore sportivo: “ero sicuro che avrebbero avuto un altro rendimento. Stanno bene fisicamente e me li tengo stretti”.

Infine Taibi rilascia una battuta sul calciomercato invernale: “cercheremo di migliorare la rosa prendendo una punta forte fisicamente e un centrocampista. Non ci saranno uscita. Cederemo soltanto se qualcuno chieda di voler andar via. Sarao? E’ uno dei papabili, ma non è il solo”.