fbpx

Punto nascita Sant’Agata Militello, la Uil Fpl smentisce La Paglia: “Il bando non è andato deserto”

Bando pediatri Punto Nascita Sant’Agata Militello, la Uil-Fpl smentisce il dg La Paglia: “A che gioco stiamo giocando? Ci risulta che i medici abbiano risposto e che il bando non è andato quindi deserto”

“La scrivente organizzazione sindacale nel prendere atto delle dichiarazioni rilasciate agli organi di stampa dal Direttore Generale dell’ASP di Messina, dott. Paolo La Paglia in data 29 dicembre u.s. con la quale ha informato che “Il bando, con scadenza 7 dicembre 2019… è andato deserto…”, circa il conferimento di incarichi a tempo determinato per medici pediatri, avendo avuto notizia che numerosi medici pediatri hanno invece presentato regolare istanza per tali incarichi”.

Lo scrivono in una nota inviata al dg dell’Asp di Messina, all’assessore regionale alla Salute, al presidente della Commissione regionale Sanità e al Ministero della Salute, il segretario generale della Uil-Fpl Messina, Pippo Calapai, e Mario Salvatore Macrì,  coordinatore provinciale area medica della Uil-Fpl.

Al fine di fare completa chiarezza sulla delicata vicenda – prosegue la nota –  che ha notevoli refluenze sul mantenimento del Punto Nascita del PO di S. Agata di Militello, che dovrebbe garantire, tra l’altro il diritto alla salute delle donne gravide anche dell’area interna nebroidea, di conoscere il numero delle istanze pervenute a codesta Amministrazione alla scadenza del 7 dicembre u.s. e se, all’uopo, è stata costituita la Commissione esaminatrice per la valutazione delle relative istanze pervenute. Inoltre, appare parecchio sorprendente che, nonostante la grave carenza di personale medico pediatra, l’ASP di Messina, con nota prot. n° 132606 del 27 novembre 2019  a firma del DG Paolo La Paglia, abbia concesso nulla osta definitivo al trasferimento per mobilità di un dirigente medico pediatra presso altra Regione. A quale gioco si sta giocando?”-Concludono Pippo Calapai e Mario Salvatore Macrì.