fbpx

Pa: Cgia, cattiva burocrazia costa 57 mld l’anno a pmi (2)

(Adnkronos) – Dall’Ufficio studi della Cgia tengono comunque a precisare che sarebbe sbagliato “non riconoscere anche i livelli di eccellenza che caratterizzano molti settori del nostro pubblico impiego, come, ad esempio, il servizio sanitario presente in molte regioni centro-settentrionali, il livello di insegnamento e di professionalità riscontrabile in molte scuole superiori/ Università/enti di ricerca e la qualità del lavoro effettuato dalle forze dell’ordine”. Tuttavia, osserva, “rimane un fatto; mediamente la nostra Pa presenta livelli di efficienza abbondantemente insufficienti, soprattutto nel Mezzogiorno”.
I risultati, elaborati dall’Ufficio studi Cgia sulla recente indagine campionaria condotta dall’Ocse, ribadiscono ancora una volta l’inadeguatezza, secondo gli italiani, di servizi pubblici essenziali indispensabili per il buon funzionamento del Paese: come la giustizia, la sanità, la scuola e la sicurezza.
Per quanto concerne il sistema giudiziario, solo il 31% degli italiani intervistati ha dichiarato di averne fiducia. La media Ue è pari al 56%. Ci collochiamo desolatamente al 21 posto assieme alla Slovenia tra i 23 paesi europei presi in esame da questa indagine. Solo la Lettonia registra un livello di fiducia inferiore al nostro. Rispetto al risultato registrato nel 2007 abbiamo perso ben 8 punti percentuali.