fbpx

Natale: a Padova piano straordinario accoglienza invernale per senza dimora (2)

(Adnkronos) – E il monitoraggio serale della città: viene infatti garantita una copertura da parte delle Unità di strada tutte le sere della settimana sul territorio della città. Le Unità di strada, organizzate da Enti e Associazioni private con specifica e pluriennale esperienza sul campo, sono composte da gruppi di cittadini volontari che monitorera a piedi tutte le zone più “critiche” e la città, fornendo coperte, bevande calde e generi di prima necessità, con facoltà di inviare le persone in Pronta accoglienza presso la ex scuola “Gabelli” o presso l’Albergo Casa a colori di Padova. Inoltre è stata attivata un’Unità di strada diurna per situazioni di emergenza. Inoltre, è attivo l’ambulatorio mobile della Croce Rossa italiana presso il piazzale della Stazione ferroviaria, dove si effettuano counselling e prestazioni sanitarie nei giorni di lunedì, martedì e giovedì dalle ore 20,00 alle ore 22,30.
L’assessora al sociale del Comune di Padova Marta Nalin spiega che: “Il tavolo di coordinamento tra tutte le realtà che si occupano di accoglienza invernale è diventato tavolo inclusione in grado di organizzare un’accoglienza, in cui ogni Ente o Associazione, con il nostro supporto, può svolgere in tranquillità un lavoro che è prezioso per tutta la comunità. Ogni anno facciamo un passo in più, aumentano i posti e le Unità di strada, e ogni anno proviamo a dare una risposta più strutturata ad un problema che è purtroppo sempre più complesso da gestire. L’accoglienza invernale è solo uno dei progetti di cui si occupa il tavolo del nostro settore dedicato all’inclusione. Stiamo lavorando però ad altri progetti, come ad esempio ‘la città ideale”, che prevede momenti di formazione per operatori volontari che si occupano di persone senza dimora, nell’ottica di avere sempre più persone formate sul territorio e di poter quindi contare su un servizio migliore”.