fbpx

Motta San Giovanni, pubblicato l’avviso per la concessione di contributi per la sistemazione delle strade interpoderali e vicinali

Presentazione avviso contributi strade interpoderali

Motta San Giovanni: entro il prossimo 31 dicembre sarà possibile fare richiesta per la concessione di un contributo (sotto forma di voucher/buono acquisto) per la sistemazione delle strade interpoderali e vicinali

Entro il prossimo 31 dicembre sarà possibile fare richiesta per la concessione di un contributo (sotto forma di voucher/buono acquisto) per la sistemazione delle strade interpoderali e vicinali. Alla domanda (il cui facsimile può essere scaricato dal sito del comune di Motta San Giovanni o ritirato presso gli uffici comunali) dovrà essere allegata la fotocopia del documento di riconoscimento di tutti i soggetti interessati, una relazione fotografica dello stato dei luoghi, l’indicazione specifica del tratto di strada, la descrizione dell’intervento e il relativo preventivo di spesa. “Attraverso una più comoda e sicura viabilità interpoderale è possibile tutelare il territorio, sostenere il comparto agricoltura e la cura dei campi, promuovere la produzione di prodotti agricoli e contrastare il fenomeno dello spopolamento delle zone di campagna”. Commentano così il Presidente del Consiglio comunale Giovanni Gattuso e l’assessore comunale all’Agricoltura Domenico Infortuna che, su incarico del sindaco Giovanni Verduci, stanno seguendo l‘intero procedimento promuovendo incontri e sensibilizzando la comunità sul tema.

“L’avviso – aggiungono gli amministratori mottesi – è stato predisposto dall’ufficio tecnico e, prima di essere pubblicato, è stato oggetto di un costruttivo confronto con l’Associazione degli Imprenditori Agricoli Mottesi e con quanti hanno accettato di partecipare all’incontro tenutosi presso la sala consiliare. Ovviamente il bando è rivolto a tutti ma auspichiamo che le richieste giungano da gruppi di cittadini che, d’accordo sul tipo di intervento da realizzare, si organizzino in maniera da ottenere un maggiore risultato magari sopportando un costo minore”. “I contributi – concludono Gattuso ed Infortuna – sono costituiti da dei buoni acquisto per ritirare il cemento da dei fornitori che saranno indicati successivamente. Il valore dei singoli buoni sarà stabilito a seguito di un’attenta valutazione da parte dell’ufficio tecnico e tenendo conto delle disponibilità economiche già previste in bilancio. Inoltre, abbiamo già avviato una proficua interlocuzione con il Consorzio di Bonifica Basso Ionio Reggino, il cui Consiglio è stato da poco rinnovato con l’elezione del nostro concittadino Fortunato Pedà, finalizzata a firmare una convenzione per la realizzazione di interventi più complessi ed estesi sulla viabilità interpoderale”.