fbpx

De Luca ai ferri corti con il Consiglio comunale: “il 2020 sarà un anno cruciale. Messina ha bisogno di una maggioranza stabile o nuove elezioni”

Il sindaco di Messina: “Nel discorso di fine anno annuncerò modifiche della Giunta, ma il consiglio comunale è problema di fondo”

Martedì 31 dicembre vogliamo condividere con la comunità ciò che in questi dodici mesi è stato fatto, comprese le storture che hanno creato problemi e fibrillazioni, soprattutto in Consiglio comunale, ma che devono essere corrette senza se e senza ma. Di certo, il 2020 sarà un anno cruciale per la svolta che abbiamo in mente. Abbiamo tanti buoni propositi per il futuro e vogliamo che la nostra comunità sia al corrente di quanto faremo per il territorio. Per tale motivo, il 1 gennaio sveleremo le condizioni indispensabili per governare la città, anche nei rapporti con il Consiglio comunale, con il quale c’è un problema di fondo. Tra queste, ci sarà l’integrazione della squadra degli Assessori, con le modifiche della Giunta e la rimodulazione della deleghe. La città ha bisogno di stabilità, di conseguenza è necessario creare una maggioranza stabile. Quest’ultima, o esce dall’attuale composizione del Consiglio comunale, oppure dovranno essere gli elettori a stabilirla”. A dirlo è il sindaco di Messina De Luca, dopo la bocciatura in Aula del contratto di servizio Atm. Anche quest’anno De Luca farà il suo discorso di fine anno alla città. L’appuntamento è sulla pagina fb del primo cittadino, martedì 31 dicembre alle 19, dove in diretta da Palazzo Zanca De Luca saluterà il 2019 con un bilancio dell’anno trascorso, “con una lucida riflessione su quanto è stato fatto per la città”. Inoltre, per dare il benvenuto al nuovo anno, il 1 Gennaio alle 18.30 a Piazza Unione Europea – in caso di maltempo Androne del Municipio – il Primo cittadino incontrerà la cittadinanza per un brindisi, dopo il quale saranno svelate le intenzioni per il nuovo anno amministrativo.