fbpx

Manovra: M5S, ‘alla Sicilia 80 mln annui per compensare contributo finanza pubblica’

Palermo, 14 dic. (Adnkronos) – “Riduciamo l’odioso prelievo forzoso che, negli anni, ha concorso ad ingigantire la crisi delle ex province regionali siciliane. Con la nuova legge di bilancio si trasferiscono 80 milioni di euro all’anno alla Sicilia come compensazione dell’ingente contributo alla finanza pubblica. Grazie al lavoro svolto da noi portavoce siciliani con il sottosegretario al Mef Alessio Villarosa, finalmente mettiamo fine ad un trattamento discriminatorio che la Sicilia era costretta a subire. Questa compensazione è infatti già attiva da tempo per tutte le altre regioni d’Italia. Quindi nessun favore, solo equità per la Sicilia”. Così i parlamentari siciliani del M5S di Camera e Senato.
“Avevamo spinto – dicono – affinché si arrivasse alla firma di nuovi accordi Stato-Regione e nell’accordo del dicembre 2018 era prevista una riduzione del contributo alla finanza pubblica da parte della Regione siciliana e il trasferimento di 540 milioni di euro per strade e scuole, da erogare fino al 2025. Adesso riduciamo il prelievo forzoso anche alle province. Di certo – concludono – stiamo confermando che per il M5S la Sicilia non è solo un granaio di voti. Abbiamo tutti la volontà di risollevare le sorti della nostra terra. E per riuscirci serve l’aiuto e la partecipazione di tutti”.