fbpx

**Manovra: Colle vigila su coerenza norme, esame sarà approfondito**

Roma, 13 (Adnkronos) – Attento custode delle proprie prerogative e rispettoso di quelle di governo e Parlamento, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, non entra naturalmente nelle scelte relative ai contenuti della prossima legge di Bilancio e nelle polemiche politiche che accompagnano l’esame del testo da parte della Camere. Tuttavia è chiaro che quando la manovra arriverà sul tavolo del Capo dello Stato per la promulgazione, sarà stata istruita in maniera ampia ed approfondita, per consentire che il via libera necessario per evitare l’esercizio provvisorio avvenga su un testo coerente con quanto previsto dall’ordinamento costituzionale.
In queste ore perciò, a quanto apprende l’Adnkronos in ambienti parlamentari, il faro degli uffici giuridici del Quirinale è acceso su tutte le norme che lunedì saranno al voto del Senato, in particolar modo su quelle maggiormente controverse e al centro di accese polemiche, come ad esempio quella sulla legalizzazione della cosiddetta cannabis light, oggetto di un duro botta e risposta tra favorevoli e contrari. Ma non solo.
Si tratta di verificare se questa e altre disposizioni siano coerenti con la natura della legge di Bilancio e se non siano quindi estranee alla materia, per evitare che si arrivi ad una sorta di provvedimento omnibus, circostanza che più volte è stata stigmatizzata dai Capi di Stato che si sono succeduti al Quirinale. In queste ore perciò sono stati attivati i canali di dialogo con le strutture di governo e Parlamento, nell’ambito di quella cooperazione istituzionale che accompagna sempre l’iter di provvedimenti particolarmente delicati e complessi.