fbpx

Made in Italy: Terra Viva, bene accordo Barilla-Ministero

Roma, 13 dic. (Adnkronos) – ‘Bene l’accordo tra Barilla e Ministero Agricoltura per l’acquisto di grano duro italiano. Potenziamo e allarghiamo i contratti di filiera e tuteliamo il Made in Italy”. E’ Terra Viva, associazione di liberi produttori agricoli della Fai Cisl, esprime soddisfazione per la firma dell’accordo triennale, siglato tra Barilla e Mipaaf, per l’approvvigionamento di grano duro italiano. Il protocollo prevede, per il 2020, l’acquisto di 120mila tonnellate aggiuntive arrivando a quota 800 mila tonnellate complessive annue, per un valore di acquisto di oltre 240milioni di euro.
L’accordo prevede inoltre la sottoscrizione di contratti di filiera per almeno il 70% delle fornitura annuali, una garanzia di premialità per le oltre 200mila imprese agricole coinvolte; sistema, questo, dove il Ministero interverrà per un volume di contributi pubblici di 40 milioni di euro distribuiti fino al 2022.
‘Questo rappresenta un punto di svolta per la filiera che va dalla produzione del grano duro fino alla messa in distribuzione della pasta – afferma Claudio Risso Presidente Nazionale di Terra Viva – L’intesa, raggiunta tra Barilla e Ministero dell’Agricoltura, va esattamente nella direzione che la nostra associazione auspica e sollecita nel suo manifesto fondativo. Risponde, infatti, all’esigenza di generare maggior valore per i produttori, garantendo allo stesso tempo la certezza di reddito e stabilità. Crediamo sia significativo valorizzare la filiera del grano duro che rappresenta una peculiarità del mondo agricolo”.