fbpx

“Non fu legittima difesa”: i giudici di Catania condannano a 13 anni il gioielliere che sparò e uccise due rapinatori

Sicilia, condannato a 13 anni il gioielliere di Nicolosi che uccise due rapinatori: risarcimento anche per le parti civili

13 anni di reclusione per duplice omicidio e tentato omicidio. È questa la condanna decisa dalla Corte d’Assise di Catania per Guido Gianni, il gioielliere di Nicolosi che nel febbraio 2018 sparò e uccise due rapinatori, ferendo un terzo uomo, che avevano preso d’assalto il suo negozio. Quella sera i tra banditi fecero irruzione nella gioielleria e minacciarono la moglie con una pistola poi rivelatasi a salve, ma senza il tappo rosso. I giudici hanno anche disposto il risarcimento per i familiari dei due rapinatori uccisi e dell’uomo ferito. Il pm aveva chiesto la condanna a 17 anni, i difensori avevano invece chiesto l’assoluzione per legittima difesa.

Salvini: “La condanna del gioielliere è una vergogna”

“Vergogna! La ‘giustizia’ italiana condanna alla galera il commerciante aggredito nel 2008 a Nicolosi, in Sicilia, con la moglie minacciata di morte… Io sto con chi si difende, sempre’‘. Commenta il leader della Lega Matteo Salvini.