fbpx

Governo: Cangini, ‘Fioramonti anti-Di Maio, da lui atto coerente’

Roma, 26 dic. (Adnkronos) – “Tutto lascia credere che si sia trattato di una scelta di immagine personale finalizzata alla competizione interna. Le critiche alla Casaleggio Associati, le lamentele per la mancanza di democrazia interna, l’accusa di non avere una visione del Paese ma solo stratagemmi acchiappaconsensi come il taglio dei parlamentari. è chiaro che Lorenzo Fioramonti vuole accreditarsi come l’anti Di Maio, alimentando il mito del ritorno alla purezza iniziale del M5S. Tuttavia, in un Paese dove le dimissioni si minacciano sempre e non si danno mai, ritengo intellettualmente onesto riconoscere a Fioramonti un grado di coerenza superiore alla media. Il suo gesto è servito almeno a rimarcare lo Stato di abbandono in cui versano la Scuola e l’Università”. Lo afferma Andrea Cangini, capogruppo di Fi in commissione Cultura del Senato.