fbpx

Corruzione elettorale: indagato il commissario calabrese del Partito Democratico

Il commissario calabrese del Partito Democratico è indagato dalla Procura di Napoli Nord che ipotizza nei suoi confronti il reato di corruzione elettorale

Il consigliere regionale della Campania e commissario calabrese del Partito Democratico, Stefano Graziano è indagato dalla Procura di Napoli Nord che ipotizza nei suoi confronti il reato di corruzione elettorale. Lo rende noto il quotidiano “Il Mattino”. La vicenda sulla quale si stanno concentrando gli investigatori riguarda l’ultimo rinnovo del Consiglio comunale di Aversa e la promessa di un posto di lavoro come operatore socio sanitario in cambio di un pacchetto di voti per Fiorenzano, che sarebbe stata fatta a Comparone. “Sono tranquillo – spiega Graziano – perchè assolutamente estraneo alla vicenda che mi vede indagato per non aver segnalato/raccomandato la persona, che proprio per la mancata segnalazione prima mi ha denunciato, e poi ha tentato di diffamarmi. I fatti si riferiscono, tra l’altro non alla mia campagna elettorale ma a quella di un altro. Sono ancora una volta fiducioso nella magistratura e perseguirò con il massimo rigore qualsiasi tentativo di attribuirmi comportamenti illeciti“.