fbpx

Capodanno: due feste a Palermo, Orlando ‘unica città, periferie non sono più margine’

Palermo, 30 dic. (Adnkronos) – Due “splendide feste di piazza” per un Capodanno collegato a “una visione” in cui non esiste “più un unico centro ma un’idea unica di città fatta di luoghi diversi che superano i margini delle periferie”. E’ così che il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, in conferenza stampa a Palazzo Ziino insieme all’assessore alla Culture Adham Darawsha, ha presentato le due feste organizzate dal Comune per il 31 sera a piazza Giulio Cesare e nell’area antistante il giardino Peppino Impastato di San Giovanni Apostolo, al Cep.
Il sindaco ha messo da parte tutte le ‘discussioni’ di questi giorni – “Non capisco perché ci sono problemi” ha detto – ribadendo ancora una volta la scelta delle due piazze. “Siamo felici di farlo al Cep e alla stazione centrale. Saremo tutti in piazza, ringraziando gli autisti dell’Amat perché il tram funzionerà fino alle 4 del mattino”. Musica dal vivo, dirette radio, dj set e intrattenimento, con l’organizzazione di Puntoeacapo Concerti e la direzione artistica di Nuccio Ferlita, scelti anche per aver proposto artisti di “analogo spessore” per entrambe le piazze.