fbpx

Autostrade: Tedeschini, ‘governo sbaglia su revoca, scelta antigiuridica’

Roma, 27 dic. (Adnkronos) – Il Governo, con l’articolo nel dl Milleproroghe che riscrive le procedure in caso di revoca delle concessioni autostradali e che prevede il subentro immediato di Anas nella concessione, “sta sbagliando”. Si tratta “di una scelta politica sbagliata antigiuridica e antieconomica”. Ad affermarlo all’Adnkronos è il professore all’Università di Roma ‘La Sapienza’ e avvocato amministrativista Federico Tedeschini commentando l’ipotesi normativa a cui sta lavorando l’esecutivo.
La norma contenuta nel provvedimento introdurrebbe, ad avviso del docente, “un modo di amministrare il settore autostradale da dilettanti. Porterà un danno immediato alla collettività, c’è poi il rischio di un’azione risarcitoria con un conseguente danno economico per lo Stato e ci sarà anche un eventuale esborso futuro per le casse dello Stato legato alla gestione stessa della concessione nel caso in cui fosse affidata ad un soggetto pubblico”.
La scelta del governo, poi, secondo Tedeschini, “rischia di scontrarsi non solo con le normative europee sull’affidamento delle concessioni ma lo Stato rischia di dover pagare dei danni anche alla società e per i danni legati all’andamento del titolo del gruppo in borsa. Alcune comunicazioni – osserva – sono state diffuse anche a mercati aperti”. Insomma, rileva l’avvocato, “questa scelta del governo non solo lede in modo chiaro alcuni principi giuridici ma rappresenta anche un errore dal punto di vista economico”.