fbpx

Acqua a Messina, disagi nella zona sud. Amam: “Furto e sabotaggio al serbatoio di San Filippo Superiore”

Messina: la zona interessata dall’avaria va dall’abitato di San Filippo Superiore fino al Cimitero. Tecnici Amam a lavoro: l’acqua non potrà essere utilizzata per fini potabili

A causa di un’avaria all’impianto di clorazione, che consente il trattamento dell’acqua raccolta nel serbatoio “S. Filippo Superiore”, prima che venga distribuita in rete nel villaggio, è sconsigliato l’uso della stessa per fini potabili in tutto l’abitato di S. Filippo Superiore fino all’altezza del cimitero. L’avaria- spiega Amam- è stata causata dal “furto e sabotaggio al serbatoio“. I tecnici di sono già al lavoro per ripristinare la funzionalità dell’apparecchiatura che consentirà di tornare alla normale fruizione dell’acqua erogata attraverso rete idrica anche per usi potabili. Sino a nuova comunicazione Amam raccomanda l’utilizzo solo per fini igienico-sanitari.