fbpx

Venezia: M5S, subito risorse, cambiamento clima non è sciocchezza

Roma, 13 nov. (Adnkronos) – “Cosa deve ancora accadere affinchè capiamo tutti che così non si può andare avanti? Ieri in poche ore Venezia è stata devastata dalla marea, spinta da venti mai visti prima. Davvero vogliamo continuare a dirci che quella dei cambiamenti climatici è una sciocchezza, raccontata da ambientalisti esaltati? Eppure sono i dati scientifici, le elaborazioni matematiche a dirci che senza un’inversione di tendenza, nel 2050 Venezia potrebbe sparire sott’acqua”. E’ quanto si legge in un post pubblicato sul Blog delle stelle.
“Ma noi -prosegue la nota- che facciamo? Rispondiamo col Mose. Un’opera concepita negli anni ’80, già allora giudicata folle e inutile da mezzo mondo, che doveva entrare in funzione 16 anni fa, è ancora ferma e nel frattempo è costata sette miliardi, al netto delle tangenti”.
“Cosa deve accadere ancora per farci capire che la politica degli occhi chiusi e dei portafogli gonfi ha fallito? Ora siamo seri, svegliamoci dall’incubo. Questo Mose che è costato lacrime e sangue, finiamolo e facciamolo funzionare per quanto potrà. Non possiamo permetterci un inutile rottame in laguna. Giovedì, alla riapertura dei lavori per il bilancio, noi del Movimento 5 Stelle -conclude il post- chiederemo al presidente Zaia di non parlare di nient’altro prima di avere stanziato, con parere unanime, tutti i fondi possibili per uscire dall’emergenza e per prevenirne altre”.