fbpx

Venetico, successo per la conferenza “Se fa male non è amore”

conferenza “Se fa male non è amore”

Venetico: successo per una conferenza fortemente voluta dall’associazione “Venetico per Tutti” e dal Centro EIRA

Si è svolta domenica 24 novembre, presso l’Urban Center di Venetico Superiore, la conferenza  “Se fa male non è amore”, organizzata in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Un evento voluto fortemente dall’associazione “Venetico per tutti” in collaborazione con il centro EIRA di Messina. A fare gli onori di casa è stato il Presidente dell’associazione l’Avv. Tiziana Alesci che ha dato via al convegno presentando e salutando i relatori e gli ospiti istituzionali. Proprio quest’ultimi sono i primi a prendere la parola e lasciare un loro pensiero sul tema di giornata: la lotta alla violenza sulle donne”. E’ stato dell’On. Barbara Floridia il primo intervento della conferenza, la senatrice ha sottolineato, con orgoglio, l’impegno della Stato in tema di tutela delle vittime di violenza. Ha voluto, inoltre, sottolineare l’importanza e la valenza di questi convegni per aiutare a conoscere e capire di non essere sole davanti a determinate difficoltà. L’apertura di sportelli di ascolto, la collaborazione ed il confronto tra associazioni ed istituzioni, questo il modus operandi suggerito dalla Floridia, che ha, con emozione, esaltato il lavoro dell’associazione “Venetico per tutti”, sempre attenta a certe dinamiche sociali. A seguire sono arrivati i saluti dell’assessore Salvatore Mezzatesta, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, che ha ringraziato gli organizzatori dell’evento per l’invito e soprattutto ha fatto loro un plauso per aver affrontato un tema purtroppo attuale che va discusso e combattuto con il confronto e l’informazione. Al termine dei saluti da parte delle istituzioni, ha preso il microfono la responsabile del centro EIRA, la Dott.ssa Serena Ruello che ha prima portato a conoscenza l’importante attività sociale svolto dallo staff del centro mettendo in risalto i servizi socio-psico-pedacogico, sanitario legale, meditazione di conflitti, ma anche l’importante ruolo nel campo della formazione.

remigareA seguire è stata la Dott.ssa Elisa Ruggeri a prendere la parola raccontando la semplice storia di un gatto e di una topolina, storia che ha emozionato il pubblico portandolo ad una profonda riflessione su quella che è la vita di coppia. Esperienze ed esempi di vita quotidiana hanno coinvolto l’assemblea che ha partecipato con vero e proprio trasporto emotivo. L’Avv.Tiziana Alesci ha invece parlato dell’aspetto giuridico e legale della vicenda, facendo riferimento a cause da lei seguite, mettendo a conoscenza dei presenti le leggi e le pene per i reati di qualsiasi violenza sulle donne. Terminata la prima parte della conferenza, è stato invitato a prendere la parola il giornalista e presentatore Giovanni Remigare, il quale ha raccontato un emozionante aneddoto da cronista legato ad un femminicidio seguito da da molto vicino. Una parentesi che ha portato alla video testimonianza raccolta pochi giorni prima dallo stesso Remigare. La storia di una ragazza, Marina (nome di fantasia), che ha per anni subito soprusi da parte di una padre violento e possessivo, un uomo capace di rovinare una famiglia. Ma Marina ha reagito e grazie all’aiuto degli amici ha avuto il coraggio di denunciare a porre fine a quello che è stato vissuto come un vero e proprio incubo da lei e dalla madre. Un messaggio di speranza e di coraggio, lo stesso che hanno messo in risalto, grazie ad un cortometraggio, i giovani dell’associazione: Venetico Giovani.

Un gruppo nato da poco, e coordinato da Marika Romeo, Nicaela Abate e Giovanni Remigare, un gruppo di ragazzi che hanno voluto lasciare il loro messaggio con un video realizzato grazie alla preziosa collaborazione di NicetoTV Web nelle persone di Giuseppe Ruggeri e Salvatore Italiano. La storia di una ragazza innamorata vittima della violenza fisica e psicologica da parte del fidanzato. La forza dell’amicizia ed il coraggio di dire basta: la denuncia ed un messaggio finale: l’amore è un’altra cosa! (Il cortometraggio è presente su Youtube). A concludere il convegno è stata la dott.ssa Ester Isaja che ha dedicato il suo intervento ad un preciso argomento: il diritto alla felicità. Un punto di vista diverso e molto interessante che ha chiuso il cerchio di quello che è stato definito come un percorso tormentato, ma che può essere stravolto e cambiato in corso d’opera riprendendosi la felicità e la serenità perduta. Grande successo, dunque, per una conferenza fortemente voluta dall’associazione “Venetico per Tutti” e dal Centro EIRA. Numerosa la risposta del pubblico che commosso ed emozionato si è goduto una splendida serata di riflessione sulla base della frase cardine: se è amore, non fa male.