fbpx

Tlc: R&S, 5G spinge settore, investimenti +17% a 8,4 mld

Milano, 6 nov. (Adnkronos) – Il 5G mette il turbo agli investimenti del settore tlc in Italia. Nel 2018 le telecomunicazioni pesano in Italia per l’1,8% del Pil e per il 5,9% degli investimenti complessivi (5,2% nel 2017). Proprio questi ultimi, cresciuti del 17%, toccano quota 8,4 mld, quasi vicini ai 9 mld della Germania, che però ha un fatturato quasi doppio rispetto a quello italiano. E’ quanto emerge dalla nuova edizione dell’indagine dell’Area studi Mediobanca sul settore tlc, che ritiene significativa, da questo punto di vista, l’accelerazione delle infrastrutture legate ai servizi ultrabroadband e l’avvio delle operazioni propedeutiche al lancio della rete mobile 5G.
Fastweb ha realizzato il maggior tasso medio di investimenti nel quinquennio (39,9%); dalla sua fondazione, nel 1999, la società ha investito nella propria infrastruttura di rete fissa, estesa per oltre 50mila chilometri, oltre 10 mld di euro. Quanto al 5G, gli investimenti del 2018 sono stati influenzati dagli esiti dell’asta per l’assegnazione delle frequenze, che ha comportato introiti per lo Stato italiano per 6,55 mld di euro: Tim e Vodafone Italia hanno investito 2,4 mld ciascuno, 1,2 mld sono arrivati da Iliad, 516,5 milioni da Wind Tre e 32,6 milioni da Fastweb.