fbpx

Tav: Veneto, sbloccato il lotto ovest a Verona

Venezia, 5 nov. (Adnkronos) – La Giunta regionale del Veneto ha dato oggi il via libera al progetto preliminare dell’Ingresso Ovest del nodo Alta Velocità-Alta Capacità di Verona, ultimo e determinante atto per ottenerne l’approvazione anche da parte dal Cipe, il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica, e portare così a termine un iter estremamente impegnativo e complesso.
Il provvedimento, proposto dall’assessore ai trasporti Elisa De Berti, sancisce dal punto di vista urbanistico ed edilizio l’intesa Stato-Regione sulla localizzazione dell’opera, riavviando così l’iter approvativo della linea ferroviaria AV/AC Torino-Milano-Venezia, sospeso dopo la lunga pausa dovuta al completamento dell’analisi costi-benefici.
‘Un tassello determinante per la realizzazione di questa strategica infrastruttura ‘ sottolinea De Berti ‘ che renderà più funzionale ed evoluta la mobilità nel territorio, assicurando una riduzione dei tempi di percorrenza, l’alleggerimento della rete ferroviaria ordinaria e l’incremento della qualità e dell’affidabilità del servizio offerto, sia per le tratte a lunga percorrenza sia per il traffico pendolare. Abbiamo sempre creduto con convinzione a questo progetto e se oggi ci avviamo verso la sua concreta realizzazione lo si deve anche la caparbietà della Regione. L’opera costa 376 milioni di euro ed è interamente finanziata”.