fbpx

Scandalo calcioscommesse in Serie C, l’intercettazione è clamorosa: “se non gioco siamo persi”, rischio ribaltoni in classifica [VIDEO]

Calcioscommesse

Nuovo clamoroso scandalo calcioscommesse, la prima intercettazione che potrebbe mettere nei guai un calciatore

Un nuovo clamoroso scandalo rischia di condizionare il campionato di Serie C e portare pesanti ripercussioni anche fono alla fine della stagione, nel dettaglio ancora caos sul fronte calcioscommesse. Nel dettaglio nel mirino sono finite alcune partite valide per il campionato di Serie C, tra le persone finite agli arresti domiciliari ci sarebbe un ex calciatore del Bisceglie, attualmente in forza al Foggia, in corso perquisizioni e sequestri. Sono tre le partite nella bufera: Trapani-Bisceglie, Rende-Bisceglie e Bisceglie-Sicula Leonzio, il Trapani al momento disputa il campionato di Serie B tutte le altre nel Girone C di Serie C, ricordiamo che anche le società sono responsabili del comportamento dei calciatori e quindi non sono da escludere provvedimenti.

Nel frattempo emerge una prima clamorosa intercettazione, coinvolto un calciatore, si sente chiaramente una frase: “se non gioco siamo persi…”. In basso il video.