fbpx

**Riforme: maggioranza presenta pdl costituzionale** (2)

(Adnkronos) – Quindi si spiega: “La riduzione del numero dei parlamentari pone il problema di rappresentatività delle assemblee” e la mancanza di un intervento per evitare questa distorsione “determinerebbe la formazione di collegi uninominali eccessivamente estesi per il Senato si giungerebbe fino a un milione di abitanti per collegio e una accentuata discrasia tra le regioni nel rapporto tra seggi da assegnare e popolazione media”.
“Il presente disegno di legge cerca, innanzitutto, di dare una prima risposta a questi problemi, con l’obiettivo di rafforzare la rappresentatività dei parlamentari nei confronti della più ampia platea di elettori”, si legge nel testo presentato della maggioranza. “A questo scopo, l’articolo 1 del presente disegno di legge costituzionale è finalizzato a modificare il principio di elezione a base regionale del Senato della Repubblica, introducendo la base circoscrizionale. Si lascia alla legge la determinazione dell’ambito territoriale delle circoscrizioni per l’elezione dei Senatori”.