Categoria: News Adn

Rifiuti: Miccichè, ‘da M5S e Pd agguato in aula, non hanno rispettato accordi su riforma’ (2)

(Adnkronos) – Al momento del voto finale al governatore Musumeci è mancato un solo voto a favore, mentre un voto di un deputato della maggioranza non è stato registrato. è bastato il voto contrario di un solo deputato quindi per fare saltare tutto. Miccichè ha seguito la seduta di ieri sera in tv, in diretta, dal suo letto, con la febbre alta. “Che mi è salita a 40 dopo avere assistito a quello spettacolo indecoroso…”, sibila oggi. “Io ieri mi ero fatto promotore di alcune telefonate con la Presidente della Commissione Ambiente Giusi Savarino (Diventerà Bellissima) e lo stesso Musumeci – dice ancora Miccichè – li avevo anche convinti a fare Commissione questa mattina per discutere con le opposizioni cosa cambiare nel testo”.
“Ho chiamato Musumeci – dice ancora il Presidente dell’Ars – e gli ho detto: ‘Dovrebbe essere tutto a posto’. Invece, poi c’è stato l’agguato in aula. Per la seconda volta. Entrambe le volte M5S e Pd non hanno rispettato un impegno. Sappiamo bene che non c’è una maggioranza netta e non nego che c’era un accordo. Ma se pensano di potere continuare per altri tre anni in questo modo, allora saranno tre anni brutti. Se lo levino dalla testa”.
E ribadisce con forza: “L’accordo era quello di evitare agguati, ho detto di approvare i primi 5 articoli che non sono fondamentali , tanto è vero che la Presidente Savarino aveva già convocato la Commissione per oggi”. “Io figure come queste non ne voglio fare – dice ancora – Posso anche fare il mio mestiere di arbitro. Ora da martedì si ricomincia. Bisogna vedere come sistemare questa brutta faccenda”. “Onestamente – aggiunge amareggiato – è stata una brutta cosa”.