fbpx

Regionali Calabria, Callipo si candida. Giordano: “candidatura di rottura e di rinnovamento”

Regionali Calabria, Callipo: “la decisione di Pippo Callipo di scendere in campo per le prossime elezioni regionali della Calabria può rappresentare l’occasione storica per un rinnovamento reale nella massima istituzione calabrese”

“La decisione di Pippo Callipo di scendere in campo per le prossime elezioni regionali della Calabria può rappresentare l’occasione storica per un rinnovamento reale nella massima istituzione calabrese, ad un modo di concepire la politica come servizio ai cittadini e non come strumento atto a preservare le proprie rendite di posizioni in termini di potere,ad avvicinare i tanti giovani rassegnati all’impegno politico e collettivo”. Così commenta la scelta di Callipo il consigliere regionale Giuseppe Giordano, il quale plaude alla nota del segretario Zingaretti che “chiama a raccolta il partito calabrese nel sostenere l’occasione per un cambiamento profondo della nostra regione”. “Callipo- sostiene Giordano- determinerebbe una rottura rispetto alle vecchie logiche di potere che attraversano indistintamente tutte le formazioni politiche e aprirebbe un varco per le persone che vogliono riavvicinarsi alla politica generando così un percorso virtuoso favorevole al ricambio della classe dirigente e nel contempo, grazie alle sue competenze e all’alto profilo morale che lo caratterizza,sarà in grado di apportare una vera e propria rivoluzione nell’apparato elefantiaco e improduttivo della regione. Essere stato in prima linea negli anni contro lo strapotere mafioso, vivere la propria attività imprenditoriale nel rispetto dei diritti dei lavoratori, non abbandonare la propria terra per costruire un altro modello di società, appoggiare i numerosi movimenti civici che da anni cercano dal basso di innovare la società civile, costituiscono i cardini per costruire una reale esperienza di rinnovamento e di autentica speranza per la nostra regione. Per questo auspico che tutte le forze riformiste siano unite in questa battaglia -conclude Giordano-, e appoggino con forza la candidatura di Pippo Callipo”.