fbpx
ALLARME TSUNAMI
MAREMOTO NEL MEDITERRANEO DOPO TERREMOTO 7.0 NELL'EGEO
"ALLARME ROSSO" DELL'INGV. LA DIRETTA SU www.meteoweb.eu

Reggio Calabria: l’Oratorio salesiano di Bova Marina celebra la giornata dei diritti dell’infanzia

oratorio salesiano bova marina

Reggio Calabria: l’Oratorio Salesiano di Bova Marina ha scelto festeggiare questa giornata con un intenso pomeriggio a tema diritti

Era il 20 novembre 1989 quando l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approvò la Convenzione internazionale dei Diritti dell’Infanzia, il più importante tra gli strumenti per la tutela dei diritti dei bambini. Una data che, tra l’altro, coincide con un duplice anniversario: la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (1789) e la Dichiarazione dei Diritti del Bambino (1959). Il 20 novembre è diventata così la Giornata mondiale dei diritti delle bambine e dei bambini, e le iniziative promosse in tutto il mondo per l’occasione mirano a promuovere la diffusione di quei principi che possono apparire scontati quando invece, in molti Paesi, sono ancora ignorati. Parliamo, per esempio, di diritti come quello di avere un nome, una cittadinanza, un’educazione, un sano sviluppo psico-fisico. La Convenzione, peraltro, non si limita ad una dichiarazione di principi generali, ma, se ratificata, rappresenta un vero e proprio vincolo giuridico per gli Stati contraenti, che dovranno uniformare le norme di diritto interno a quelle della Convenzione per far sì che i diritti e le libertà in essa proclamati siano resi effettivi. A 30 anni dall’approvazione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (CRC) è stata ratificata da 190 paesi, tra i quali l’Italia con Legge n.176 del 27 maggio 1991: mancano solo gli Stati Uniti e la Somalia per raggiungere l’adesione della totalità dei Paesi del mondo.

L’Oratorio Salesiano di Bova Marina ha scelto festeggiare questa giornata con un intenso pomeriggio a tema diritti. Una festa pensata per i più piccoli, ma rivolta a tutti, perché al centro dei festeggiamenti c’è il rispetto dei diritti dei bambini e dei ragazzi.
Le volontarie del progetto locale Nati per Leggere Meletame Ismìa, i componenti dello Staff di Bibliopedìa e i volontari dei Punti Unicef di Melito P.S. e di Palizzi M.na si sono dati appuntamento Mercoledì 20 Novembre 2019 alle 17.00 per dare il via all’iniziativa “Leggimi perché… ho il diritto di essere protetto”. Letture #abassavoce presso il Punto Lettura NpL e presso i locali di Bibliopedìa hanno fatto riflettere i presenti – in particolar modo gli adulti – sul diritto di leggere come strumento di libertà ed emancipazione. Leggere aiuta i bambini e gli adolescenti a conoscere i propri diritti e a chiedere che siano rispettati. I piccoli protagonisti, accompagnati da genitori e volontari, si sono poi spostatati presso i cortili dell’Oratorio dove, dopo aver cantato insieme il famoso inno “Il girotondo dei diritti”, hanno liberato in cielo e affidati al vento alcuni palloncini con appesi messaggi contenenti alcuni dei diritti riportati nella Convenzione dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, come segno di speranza per un futuro migliore. La Festa dei Diritti è solo una delle svariate iniziative che l’Oratorio Salesiano di Bova marina e i volontari operanti al suo interno – in sinergia con le associazioni di volontariato presenti sul territorio – organizzano al fine di promuovere momenti di crescita umana, culturale e religiosa dei bambini/ragazzi che popolano i propri ambienti.