fbpx

Reggio Calabria: 800.000 euro di droga sottratti alla criminalità, 8 arresti [DETTAGLI]

Reggio Calabria: 8 i soggetti sono stati arrestati dai militari della Compagnia Carabinieri per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti

Le associazioni criminali vendono e producono, le forze dell’ordine le contrastano: nell’ ultimo trimestre a oggi sono 8 i soggetti arrestati dai militari della Compagnia Carabinieri di Reggio Calabria, per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti. Ingenti risultano i quantitativi di droga sequestrati, togliendo dalla disponibilità delle organizzazioni criminali i notevolissimi introiti economici che si sarebbero prodotti dalla vendita sul mercato. In particolar modo, risulta di notevole rilevanza, il rinvenimento della piantagione di Cannabis, effettuato dai militari della Stazione di Cardeto nella terza decade dello scorso settembre, nel Parco nazionale d’Aspromonte, i cui successivi accertamenti tecnici, condotti dai laboratori specializzati dell’Arma, hanno permesso di accertare che la droga risultava essere del tipo “Skunk” e corrispondeva a circa 169.000 dosi, le quali una volta immesse nelle piazza di spaccio reggine, avrebbero generato un profitto quantificabile in circa 800.000 euro. Gli importanti risultati sono frutto dello sforzo congiunto e sinergico delle componenti operative dell’Arma: Stazioni Carabinieri, Sezione Operativa e Radiomobile della Compagnia di Reggio Calabria. L’aggressione a questo tipologia di traffici non solo svuota  le casse delle organizzazioni malavitose ma riduce la violenza e la ricaduta sociale connesse al fenomeno.