fbpx

Reggina, Denis: “portiamo il club dove merita”, poi un siparietto sul Napoli

german denis Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

L’attaccante German Denis ai microfoni di Sportitalia parla della Reggina e delle prospettive per il futuro

Quattro gol fino al momento, German Denis prova a trascinare la Reggina verso obiettivi importanti. La squadra amaranto si prepara per la sfida contro il Rende, il Tanque parla ai microfoni di Sportitalia: “ho deciso di tornare in Italia perchè avevo capito il progetto Reggina, il direttore Taibi mi ha convinto, c’è grande entusiasmo, quando ho visto tutta quella gente all’aeroporto mi sono emozionato. La Reggina non merita la Serie C e stiamo provando a portarla dove merita. Io devo farmi trovare pronto, la squadra può contare su calciatori importanti in attacco, ogni allenamento e partita bisogna dare il massimo, gli attaccanti devono essere in forma perchè sono i primi ad iniziare la pressione”. 

Sulla situazione del Napoli, club in difficoltà e con il caos ritiro: “andare in ritiro può essere controproducente, fai fatica, è più facile rimanere a casa con la famiglia, i calciatori del Napoli hanno fatto bene a non andare in ritiro. Mi è mancata tanto l’Italia. L’Atalanta è strepitosa, il lavoro della famiglia Percassi è stato incredibile merito anche di mister Gasperini”. Un difetto di Toscano? “Ci fa lavorare troppo”.

“Mi ha chiamato il direttore Taibi, mi sono informato, l’entusiasmo mi ha convinto ad accettare. Nelle prime partite giocavo poco? Gli allenamenti erano diversi, ho avuto un piccolo infortunio”. 

LEGGI ANCHE –> La Reggina e Falcomatà, una storia difficile: Tavecchio, Nick Scali e Luca Gallo, la “Tripletta” del Sindaco (nella porta sbagliata)