fbpx

Piove dentro il Museo di Messina, Musumeci corre ai ripari e stanzia i fondi per i lavori. M5S: “Ora si nomini l’assessore dei Beni Culturali”

Musumeci stanzia 190 mila euro per mettere in sicurezza Museo di Messina

Il Governo regionale interverrà per mettere in sicurezza il Museo di Messina. Dopo gli allagamenti avvenuti gli scorsi giorni Musumeci ha dato mandato al dipartimento dei Beni Culturali di effettuare i dovuti accertamenti, anche sotto il profilo di eventuali resposabilità. Musumeci in via provvisoria ha provveduto allo stanziamento di 190 mila euro per finanziare la perizia e risolvere il problema in tempi brevissimi, dando autorizzazione al direttore del Museo di dare corso all’esecuzione dei lavori. “La notizia – ha detto il presidente Musumeci – mi ha indignato profondamente. Lavori importanti di ristrutturazione hanno mostrato tutta la loro precarietà. Non è concepibile che una struttura museale di primaria importanza come quella di Messina debba presentare problemi così gravi ad appena due anni dall’inaugurazione”. E intanto il M5S incalza il presidente, affinché si proceda alla nomina di un assessore regionale dei Beni Culturali. “Apprezziamo la tempestività con la quale il presidente Musumeci ha disposto la messa in sicurezza del Museo di Messina dopo gli scandalosi allagamenti dei giorni scorsi. La nostra richiesta è stata soddisfatta senza esitazioni e ben venga quindi questo intervento per la salvaguardia del Museo”. Dicono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle, Antonio De Luca e Valentina Zafarana. “Ricordiamo a Musumeci – proseguono – che molti altri problemi attendono di essere affrontati e risolti nei siti culturali siciliani ed è quanto mai indispensabile avere un assessore che se ne occupi. Il presidente, con altrettanta solerzia, si appresti a nominare l’assessore regionale dei Beni culturali, assicurando alla Sicilia, così come abbiamo già ripetutamente chiesto, quella figura politica di riferimento di cui non si può più fare a meno”.