fbpx

Parco Urbano Sant’Antonio: uno dei classici esempi di opere incompiute a Messina

Cacciotto e Gioveni: “è imbarazzante, che le poche opere pubbliche appaltate a Messina facciano questa fine”

Il Parco Urbano Sant’Antonio a Camaro San Paolo è uno dei classici esempi di opere incompiute a Messina. A dirlo sono il consigliere della Terza Circoscrizione Alessandro Cacciotto e il consigliere comunale Gioveni, che rivolgono all’Amministrazione Comunale, ad ARISME, all’Istituto Autonomo Case Popolari l’invito ad  attivarsi urgentemente affinché si completino i lavori di questa ennesima incompiuta.

È veramente assurdo, se non imbarazzante, che le poche opere pubbliche appaltate in città facciano questa fine.
I lavori sono fermi da anni ed i disagi per i residenti non si contano più in termini anche di decoro urbano. 
Pensare che nel 2019, ormai prossimi al 2020, la comunità di Camaro San Paolo non abbia un luogo di aggregazione la dice lunga sulla politica, anche sociale, che negli anni si è spesa in città soprattutto per le periferie.  Il Parco dovrebbe, almeno nella sua originale concezione, essere luogo di incontro, luogo di cultura grazie alla presenza di un anfiteatro, luogo ludico per la presenza di elementi di arredo per i bambini. 
Quando forse un giorno l’opera sarà completata non bisognerà certamente esultare ma riflettere sul perché non si riesce mai a finire in tempi dignitosi un opera al servizio della collettività. 
L’invito rivolto all’Amministrazione Comunale, ad ARISME, all’Istituto Autonomo Case Popolari è di attivarsi urgentemente, ciascuno per la sua competenza, affinché si completino i lavori di questa ennesima incompiuta”- dichiarano Gioveni e Cacciotto.