fbpx

Palermo: comandante CC Monreale ‘agito in fretta, a rischio incolumità vittima’

Palermo, 6 nov. (Adnkronos) – “Siamo dovuti intervenire immediatamente per interrompere le condotte in atto perché c’era in gioco l’incolumità della vittima. La crudezza delle immagini acquisite durante l’attività investigativa è tale che non ci consente di mostrarle”. Così è il capitano Andrea Quattrocchi, comandante della Compagnia di Monreale, descrive quanto accaduto nella casa di riposo di San Giuseppe Jato dove stamattina due operatrici sanitarie sono state arrestate per maltrattamenti fisici e psicologici nei confronti di un’anziana ospite della struttura. Le due donne, di 55 e 60 anni, che lavorano nella casa di riposo da circa 18 anni, si trovano adesso agli arresti domiciliari.
Schiaffi, tirate di capelli e cibo somministrato con forza, sono solo alcune delle vessazioni che i carabinieri hanno potuto constatare dal mese di settembre ad oggi.