Categoria: News Adn

Fca: dopo Psa ‘Les Echos’ si interroga su prossima mossa famiglia Agnelli

Parigi, 13 nov. (Adnkronos) – Dopo aver avviato il percorso che dovrebbe portare ad una fusione tra Psa e Fca, la stampa francese si interroga sulla prossima mossa della famiglia Agnelli. “Con il perfezionamento della fusione tra Fca e Psa – probabilmente non prima di un anno – Exor, la holding famigliare, azionista al 29% di Fca, percepirà un dividendo eccezionale di circa 1,6 miliardi di euro. ‘Necessariamente dovrà dispiegarlo’, sostengono alcuni banchieri d’affari. E questo rilancia gli interrogativi sulle intenzioni dello stratega italiano”, scrive ‘Les Echos’ in un articolo dedicato al presidente e ad di Exor, John Elkann.
E il quotidiano economico francese torna a parlare dell’ipotesi di una fusione tra Partner Re, detenuto da Exor, con il francese Scor. E questo sarebbe “il peggiore scenario per Covéa, il primo azionista del gruppo francese, all’origine della contro offensiva e in battaglia giudiziaria tra il numero uno di Covéa Thierry Derez e quello di Scor, Denis Kessler”.
Una volta completata la difficile fusione tra Fca e Psa, si chiede ‘Les Echos’, “Elkann vorrà rilanciare un dialogo con il gruppo francese che opera nel settore delle riassicurazioni ?”. C’è chi punta sul fatto che PartnerRe “dovrà per forza crescere” ma altri che ipotizzano “uno status quo” in questa fase. “Che cosa deciderà Exor? Elkann è paziente. Non ha urgenze legate all’investimento del dividendo futuro”, scrive al quotidiano francese una fonte vicina alla holding. Un’altra sostiene “che Exor investirà più verosimilmente in un nuovo settore, non collegato agli altri. Elkann si interessa molto al settore tech e passa molto tempo su questi temi in Asia e negli Stati Uniti”. Ora, conclude ‘Les Echos’, “le scommesse sono lanciate”.